Palazzo Foscolo – Treviso

Il restauro di Palazzo Foscolo, costruito nel XVI secolo, ha messo in luce le caratteristiche tipiche della villa veneta del ‘500: facciata tripartita, finestroni ad arco al piano nobile, elemento centrale con loggia balaustrata sia sul prospetto anteriore che su quello posteriore, grande atrio passante al piano terra che diviene salone ai due piani superiori ai quali si accede da una scala ricca di stucchi. In particolare si è proceduto: al restauro dei pavimenti alla veneziana con integrazione delle parti mancanti, al recupero della scala monumentale con la sostituzione e/o l’integrazione di alcuni gradini con graniglia di marmo, al rifacimento dei portoni per opera di esperti cesellatori che ne hanno rispettato e conservato le caratteristiche originarie. Sono state sostituite le capriate in legno con recupero e restauro di quelle ammalorate. Alle pareti sono stati eseguiti gli intonaci deumidificanti. Realizzazione di impianti temici, elettrici interni ed esterni, antintrusione, antincendio e impianti termomeccanici completi con relative centrali termiche, tutti costruiti per essere gestiti e controllati da sistemi di supervisione e telegestione mediante hardware e software
– 30.000 KG di profilati metallici in ferro
– 1.900 MQ di pavimenti alla veneziana
– 1.000 MQ di copertura con capriate ed arcarecci in legno
– 800 MQ di pavimenti in legno
– 10.000 ML di cavi elettrici
– manodopera impiegata mediamente circa 40 operai addetti alle varie mansioni

2017-12-11T12:57:48+00:00