Restauro della Villa Comunale di Napoli

All’interno della Villa Comunale, uno dei massimi riferimenti del Barocco, progettata da Vanvitelli e posta frontalmente al golfo di Napoli, oltre al recupero dell’impianto arboreo in stile ottocentesco, sono state restaurate oltre cento statue in marmo e tre fontane ricche di fregi e decorazioni anch’esse in marmo mediante pulizia e integrazioni delle parti mancanti
– 20.000 MQ di pavimentazione in cubetti di porfido
– 10.000 MQ di pavimentazione in blocchi di tufo
– 20.000 ML di cordoli per delimitazione aiuole
– 40.000 MQ di pavimentazione in taglime di tufo
– 40.000 MQ di semina di prato
– 150.000 Kg di recinzione metallica esterna
– 70.000 ML di cavi vari di cui 10.000 ML a fibre ottiche
– 12.000 cespugli piantumati di varie essenze
– piantumazione di 1.000 alberi di medio e alto fusto
– manodopera impiegata mediamente circa 100 operai addetti alle varie mansioni
– 3 ingegneri e 15 tecnici specializzati nel settore

2017-12-11T13:16:44+00:00