[:it]

Istituto Filangieri – Napoli

Il Comune di Napoli, riprendendo un progetto della Sovrintendenza di Collegamento, ha dato il via al restauro del complesso ex Filangieri da destinare a Cittadella dell’Artigianato Artistico. L’ex Istituto Filangieri è parte integrante del complesso di S. Gregorio Armeno.
Il progetto di restauro mira alla ricomposizione di un unico circuito culturale e turistico. L’edificio dell’ex convitto Filangieri è il momento principale di un itinerario turistico-produttivo di Napoli.
L’indagine archeologia all’interno di tale edificio, ha restituito un’articolata e complessa sequenza stratigrafica con particolare riferimento ad una serie di edifici datati al “700. Gli scavi archeologici hanno messo in luce oltre la presenza di un insediamento romano anche uno dei più rari se non unico esempio di battuto stradale in taglime di tufo risalente all’epoca greca in relazione ad una possente struttura muraria in grossi blocchi di tufo allineati con la strada e probabilmente riferibile ad un edificio.
– 10.000 MQ di intonaco
– 5.000 MQ di ponteggio montato sulle facciate
– 5.000 MQ di pavimento maiolicato
– 3.000 MC di demolizioni di strutture miste
– 2.000 MC di scavo archeologico
manodopera impiegata mediamente circa 60 operai addetti alle varie mansioni

[:en]

Filangieri Institute – Naples

The Municipality of Naples, taking up a project of the Superintendency of Connection, has started the restoration of the former Filangieri complex to be used as a Citadel of Artistic Craftsmanship. The former Filangieri Institute is an integral part of the complex of S. Gregorio Armeno.
The restoration project aims at the recomposition of a single cultural and tourist circuit. The building of the former boarding school Filangieri is the main moment of a tourist-productive tour of Naples.
The archeology survey inside this building has returned an articulated and complex stratigraphic sequence with particular reference to a series of buildings dated to the 18th century. The archaeological excavations have revealed, besides the presence of a Roman settlement, also one of the rarest if not the only example of a road beaten in tuff taglime dating back to the Greek era in relation to a mighty wall structure in large blocks of tuff lined with the road and probably referable to a building.
– 10,000 sq.m of plaster
– 5.000 MQ of scaffolding mounted on the facades
– 5.000 MQ of majolica flooring
– 3,000 MC of demolition of mixed structures
– 2,000 MC of archaeological excavation
average workforce employed about 60 workers assigned to the various tasks
[:]

2017-12-12T11:58:15+01:00